Breve parte del testo “Elogio della follia” di Erasmo da Rotterdam del 1509. La Follia sfila come uno degli dei, figlia di Plutos e della Freschezza e allevata dall’ignoranza e dall’ubriachezza. Influenzò l’insegnamento della retorica durante la fine del sedicesimo secolo, e l’arte dell’adossografia o elogio di soggetti senza valore divenne un esercizio popolare nelle scuole di Grammatica elisabettiane. Speaker: Chiara Pizzatti

Post recenti

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca